Reperti preistorici

I più antichi reperti preistorici delle Dolomiti sono stati scavati presso il Plan de Frea in Val Gardena.

Ancora oggi non si sa molto sulla preistoria nel territorio delle Dolomiti. Da alcuni ritrovamenti si presume un precoce insediamento, ma riguardo a precise forme di vita si possono fare solo delle ipotesi.

Anni fa furono trovati, durante lavori di scavo sotto a passo Gardena, alcuni oggetti risalenti all’età primitiva. Secondo i geologi appartengono ad un’epoca di 6.000 anni a.C. Gli oggetti dissotterrati rappresentano senza dubbio i reperti preistorici più antichi dell’intero territorio dolomitico. Altri ritrovamenti risalgono presumibilmente all’epoca di “La Tene”.

Vicino a Ortisei sono stati trovati fibule di bronzo, asce di ferro, gioielli, spade galliche e attrezzi rurali primitivi, risalenti probabilmente al 400 a.C.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni