Massiccio dello Sciliar

La sua caratteristica forma con la Punta Santner e la Punta Euringer fanno del massiccio l’emblema dell’Alto Adige.

Con la sua massima altezza di soli 2.564 m, lo Sciliar tra Siusi, Tires e Fiè allo Sciliar, non conta fra i gruppi montuosi più alti. Nonostante questo però, assieme ai vicini massicci del Latemar e del Catinaccio, lo Sciliar fa parte delle montagne più conosciute dell’Alto Adige e delle Dolomiti.

Il Massiccio dello Sciliar, ricco di leggende, é situato nel Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, nel quale si possono intraprendere varie escursioni, vie ferrate e gite in mountain bike. L’area è facilmente raggiungibile dalla Val Gardena. Lo Sciliar offre varie possibilità anche d’inverno, inoltre la vicina Alpe di Siusi è collegata all’area sciistica della Val Gardena.

Il massiccio è stato scalato per la prima volta nel 1880 dall’alpinista Johann Santner, quindi anche il nome della nota cima. A proposito: la leggenda dice che sul massiccio abitavano le Streghe dello Sciliar che periodicamente tenevano riunioni sul massiccio. Questa leggenda viene documentata ancora al giorno d’oggi p.e. dalle Panche delle Streghe, formazioni di rocce del tutto particolari.

Vetta più alta: Monte Pez (2.564 m s.l.m.)
Ulteriori cime: Cima Castello, Gabels Mull, Piccolo Sciliar, Punta Santner, Punta Euringer

  1. Monte Pez

    Monte Pez

    Con 2.564 m di altitudine il Monte Pez è il punto più alto del massiccio dello Sciliar.
  2. Punta Santner

    Punta Santner

    La Punta Santner, alta 2.424 m e situata sopra Siusi allo Sciliar, fu scalata per…
  3. Punta Euringer

    Punta Euringer

    Insieme alla Punta Santner, la Punta Euringer è una delle vette più importanti del…

Alloggi consigliati

  1. Alpenheim
    Hotel

    Alpenheim

  2. Hotel Digon
    Hotel

    Hotel Digon

  3. Hotel Grien
    Hotel

    Hotel Grien

  4. Vitalpina Hotel Dosses
    Hotel

    Vitalpina Hotel Dosses

  5. Hotel La Perla
    Hotel

    Hotel La Perla

Suggerimenti ed ulteriori informazioni